Vanotti torna a vincere a Bariano, la classifica femminile cambia leader

Vanotti torna a vincere a Bariano, la classifica femminile cambia leader

La tappa campestre di Bariano ha portato alcune novità alla classifica generale. Dopo il terzo posto di Valbrembo, infatti, Maurizio Vanotti è tornato a vincere. In campo femminile ha trionfato invece Monia Acerbis, mentre Elisabetta Manenti ha perso lo scettro di leader della classifica generale, abdicando a favore di Daniela Majer.

Fosso al giro di boa nella calda serata di Bariano

Chi ha partecipato ieri sera alla tappa di Bariano lo sa, a farla da padrone è stato il primo vero caldo di questo Fosso 2018. Nonostante le condizioni climatiche non ottimali, sono stati circa 370 i partecipanti alla gara, che come sempre paga un po’ lo scotto della partenza anticipata e del percorso campestre, non adatto a tutti.
Le cose si sono comunque svolte nel migliore dei modi, e già prima della partenza si è capito che lo zoccolo duro degli atleti non sarebbe mancato.

Gli atleti alla partenza.

La gara

Alle 20:15, dunque, è stato dato il via alla competizione: il percorso, lungo 7,4 km e quasi completamente boschivo o campestre, non consentiva certo di viaggiare a tempi da record, ma nonostante ciò in testa al gruppo è stata agguerrita la lotta al primo posto.
A vincere la tappa, con il tempo di 25 minuti e 2 secondi, è stato il redivivo Maurizio Vanotti, tornato al successo dopo il terzo posto di Valbrembo. E’ la terza vittoria su 5 gare – 4 disputate, per Vanotti – per l’atleta della Val Brembana, che nonostante il ritardo in classifica sul leader Raffaele Carrara continua a candidarsi con sempre più insistenza come “atleta da battere”. Alle sue spalle, ieri sera, Luca Bonazzi e Raffaele Carrara. Quarto posto invece per Livio Rinaldi, seguito da Roberto Avogadro.
Le sorprese maggiori, però, le ha riservate la quota rosa della corsa:assente Elisabetta Manenti, sin qui leader pressoché indiscussa del circuito con 1999 punti su 2000 disponibili, sono state le avversarie a sbizzarrirsi. La tappa è stata così vinta da Monia Acerbis con il tempo di 29 minuti e 51 secondi. Alle sue spalle l’atleta romanese Daniela Majer, che ha conquistato il titolo di leader della classifica generale a spese proprio di Manenti. Terza Nadia Calvi, seguita da Roberta Locatelli e Diana Gusmini.

Maurizio Vanotti al traguardo.

Dopo la gara: pasta party e premiazioni

Al termine della gara gli atleti hanno potuto usufruire, oltre che del consueto ristoro, anche dell’eccellente pasta party offerto dagli organizzatori. Sono stati dunque premiati i leader della classifica generale e i primi classificati di ciascuna categoria prevista dal Criterium.

Raffaele Carrara e Daniela Majer, i nuovi leader del Criterium.

Ecco l’elenco degli atleti premiati:

CATEGORIA A:

1- Raffaele Carrara
2- Roberto Avogadro
3- Pietro Foppolo
4- Simone Viola
5- Simone Fumagalli

CATEGORIA B:

1- Maurizio Vanotti
2- Mattia Bertocchi
3- Marco Spreafico
4- Riccardo Cantoni
5- Manuel Mangili

CATEGORIA C:

1- Luca Bonazzi
2- Livio Rinaldi
3- Mauro Arnoldi
4- Michele Dall’Ara
5- Manuel Carrara

CATEGORIA D:

1- Maurizio Riccardi
2- Paolo Tomasoni
3- Mauro Gagliardini
4- Michelangelo Morlacchi
5- Ippolito Dominoni

CATEGORIA E:

1- Marco Busi
2- Giuseppe Fagiani
3- Franco Possoni
4- Claudio Nessi
5- Flavio Mangili

CATEGORIA F:

1- Diana Gusmini
2- Sara Panzeri
3- Sara Oprandi
4- Maria Chiara Bardon
5- Anna Camozzi

CATEGORIA G:

1- Daniela Majer
2- Roberta Locatelli
3- Vanessa Locatelli
4- Raffaella Bolis
5- Anouck Van Belkom

CATEGORIA H:

1- Monia Acerbis
2- Nadia Calvi
3- Anna Elide Scandelli
4- Nunzia Angela Speranza
5- Gabriella Gabrieli

Ecco alcune foto della serata:

Gli atleti alla partenza.
Maurizio Vanotti al traguardo.
Raffaele Carrara e Daniela Majer, i nuovi leader del Criterium.
il volontario Pippo prepara il sugo per il pasta party
Gli atleti al ritrovo prima della gara
Il gruppo di testa poco dopo la partenza
Luca Bonazzi, secondo classificato, al traguardo
Il podio maschile: da sinistra Luca Bonazzi, Maurizio Vanotti e Raffaele Carrara
Nadia Calvi, terza classificata, al traguardo
Il podio femminile: da sinistra Daniela Majer, Monia Acerbis e Nadia Calvi
Gli atleti durante il pasta party