Vanotti torna a vincere a Bariano, la classifica femminile cambia leader

La tappa campestre di Bariano ha portato alcune novità alla classifica generale. Dopo il terzo posto di Valbrembo, infatti, Maurizio Vanotti è tornato a vincere. In campo femminile ha trionfato invece Monia Acerbis, mentre Elisabetta Manenti ha perso lo scettro di leader della classifica generale, abdicando a favore di Daniela Majer.

Fosso al giro di boa nella calda serata di Bariano

Chi ha partecipato ieri sera alla tappa di Bariano lo sa, a farla da padrone è stato il primo vero caldo di questo Fosso 2018. Nonostante le condizioni climatiche non ottimali, sono stati circa 370 i partecipanti alla gara, che come sempre paga un po’ lo scotto della partenza anticipata e del percorso campestre, non adatto a tutti.
Le cose si sono comunque svolte nel migliore dei modi, e già prima della partenza si è capito che lo zoccolo duro degli atleti non sarebbe mancato.

Gli atleti alla partenza.

La gara

Alle 20:15, dunque, è stato dato il via alla competizione: il percorso, lungo 7,4 km e quasi completamente boschivo o campestre, non consentiva certo di viaggiare a tempi da record, ma nonostante ciò in testa al gruppo è stata agguerrita la lotta al primo posto.
A vincere la tappa, con il tempo di 25 minuti e 2 secondi, è stato il redivivo Maurizio Vanotti, tornato al successo dopo il terzo posto di Valbrembo. E’ la terza vittoria su 5 gare – 4 disputate, per Vanotti – per l’atleta della Val Brembana, che nonostante il ritardo in classifica sul leader Raffaele Carrara continua a candidarsi con sempre più insistenza come “atleta da battere”. Alle sue spalle, ieri sera, Luca Bonazzi e Raffaele Carrara. Quarto posto invece per Livio Rinaldi, seguito da Roberto Avogadro.
Le sorprese maggiori, però, le ha riservate la quota rosa della corsa:assente Elisabetta Manenti, sin qui leader pressoché indiscussa del circuito con 1999 punti su 2000 disponibili, sono state le avversarie a sbizzarrirsi. La tappa è stata così vinta da Monia Acerbis con il tempo di 29 minuti e 51 secondi. Alle sue spalle l’atleta romanese Daniela Majer, che ha conquistato il titolo di leader della classifica generale a spese proprio di Manenti. Terza Nadia Calvi, seguita da Roberta Locatelli e Diana Gusmini.

Maurizio Vanotti al traguardo.

Dopo la gara: pasta party e premiazioni

Al termine della gara gli atleti hanno potuto usufruire, oltre che del consueto ristoro, anche dell’eccellente pasta party offerto dagli organizzatori. Sono stati dunque premiati i leader della classifica generale e i primi classificati di ciascuna categoria prevista dal Criterium.

Raffaele Carrara e Daniela Majer, i nuovi leader del Criterium.

Ecco l’elenco degli atleti premiati:

CATEGORIA A:

1- Raffaele Carrara
2- Roberto Avogadro
3- Pietro Foppolo
4- Simone Viola
5- Simone Fumagalli

CATEGORIA B:

1- Maurizio Vanotti
2- Mattia Bertocchi
3- Marco Spreafico
4- Riccardo Cantoni
5- Manuel Mangili

CATEGORIA C:

1- Luca Bonazzi
2- Livio Rinaldi
3- Mauro Arnoldi
4- Michele Dall’Ara
5- Manuel Carrara

CATEGORIA D:

1- Maurizio Riccardi
2- Paolo Tomasoni
3- Mauro Gagliardini
4- Michelangelo Morlacchi
5- Ippolito Dominoni

CATEGORIA E:

1- Marco Busi
2- Giuseppe Fagiani
3- Franco Possoni
4- Claudio Nessi
5- Flavio Mangili

CATEGORIA F:

1- Diana Gusmini
2- Sara Panzeri
3- Sara Oprandi
4- Maria Chiara Bardon
5- Anna Camozzi

CATEGORIA G:

1- Daniela Majer
2- Roberta Locatelli
3- Vanessa Locatelli
4- Raffaella Bolis
5- Anouck Van Belkom

CATEGORIA H:

1- Monia Acerbis
2- Nadia Calvi
3- Anna Elide Scandelli
4- Nunzia Angela Speranza
5- Gabriella Gabrieli

Ecco alcune foto della serata: