Marciatori e “Punto d’incontro” insieme per Cortenuova

Delle undici tappe del “Fosso” 2018, quella di Cortenuova di Sopra è l’unica ad essere frutto della collaborazione di due realtà. All’organizzazione della manifestazione collaborano infatti il gruppo dei Marciatori di Cortenuova e l’associazione del centro “Punto d’incontro”. Andiamo a conoscerle meglio.

Marciatori Cortenuova

I Marciatori di Cortenuova di Sopra

Il gruppo Marciatori di Cortenuova di Sopra è nato ufficialmente nel 2011, ma ha una storia ben più lunga. I suoi fondatori e il presidente, Pietro Rossoni, sono sempre stati parte della “Podistica Cortenuovese”. Nel 2011, però, hanno scelto di distaccarsi da quella realtà per fondare il nuovo gruppo dei Marciatori e ridare slancio all’attività podistica non competitiva in paese.
Attualmente i Marciatori contano una quindicina di atleti iscritti alla Fiasp, e altri 25 aggregati che partecipano alle varie manifestazioni. Molti di questi atleti sono inoltre tesserati Fidal attraverso la società “amica” del “Romano Running”.

Pietro Rossoni

Il presidente dei Marciatori, Pietro Rossoni

Il centro “Punto d’incontro”

Il centro “Punto d’incontro”, invece, è una fondazione nata nel 1988: sono 12 i soci fondatori che hanno creato l’associazione da zero con l’aiuto del Comune di Cortenuova di Sopra. Il progetto, capitanato dal presidente Giovanni Baracchi, è nato come centro di aggregazione con diverse attività per sopperire alla mancanza dell’oratorio, all’epoca, in paese.
Ora è “Punto d’incontro” l’organizzatore del “Gir de Curnoa Sura”, anche se di fatto il tutto è realizzato in collaborazione con i Marciatori, dal momento che diversi volontari fanno parte di entrambe le realtà: il referente della tappa cortenuovese è infatti Roberto Lamera, braccio destro sia di Giovanni Baracchi nell’associazione “Punto d’incontro” che di Pietro Rossoni nel gruppo “Marciatori”.

Il gruppo dei Marciatori. Al centro, con la tuta gialla, il vicepresidente, Roberto Lamera.

L’adesione al “Fosso Bergamasco”

La tappa di Cortenuova ha aderito al “Fosso Bergamasco” a partire dalla seconda edizione del circuito, nel 2001.
Anche qui occorre però fare una precisazione: “Già da alcuni anni prima della nascita del Fosso Bergamasco noi come Podistica Cortenuovese organizzavamo una manifestazione podistica al venerdì sera in estate – ha spiegato Roberto Lamera – Poi i fondatori del Fosso, Gianluca Bertola, Maurizio Cozzaglio e Giacomo De Giorgi, conoscendoci ci hanno contattato per capire se fosse possibile che aderissimo al circuito. Ci siamo dati appuntamento e, sapendo lo spirito con cui era nato il Fosso, abbiamo aderito”.

I Marciatori al termine di una marcia non competitiva. Il secondo in piedi da sinistra è Giovanni Baracchi, presidente del “Punto d’incontro”

Le manifestazioni dei Marciatori

Oltre al “Gir de Curnoa Sura”, che si svolgerà l’11 maggio, i Marciatori di Cortenuova hanno organizzato anche quest’anno, come loro solito, la propria marcia non competitiva convenzionata Fiasp: “Da tre anni a questa parte la nostra marcia si svolge a cavallo dell’epifania – ha spiegato sempre Lamera – Prima si svolgeva all’ultima domenica di agosto o alla prima di settembre, e si chiamava la “Prima dopo le ferie”. Ora, invece, dal momento che sono tre anni che abbiamo cambiato periodo, la chiamiamo la “Prima dopo le feste”, e comprende percorsi da 6,12, 16 e 21 chilometri”.
Da alcuni anni, inoltre, i Marciatori prendono parte anche alla staffetta per Telethon, che si svolge a dicembre per raccogliere fondi da destinare alla ricerca.
Il gruppo partecipa infine con costanza anche alle numerose manifestazioni podistiche non competitive convenzionate Fiasp che si svolgono la domenica mattina sul territorio.

I Marciatori di Cortenuova al termine della staffetta per Telethon